Quanto costa realmente un punto in più di Pil?

  1. Quanto costa un posto di lavoro in Basilicata, chiesi un annetto fa ai miei fratelli lucani, a proposito della proposta dell’ad di Eni De Scalzi di investire molti miliardi in Basilicata. Parliamo di ridurre la Basilicata ad una groviera, dove i buchi non odorano di pregiato formaggio svizzero ma emanano il maleodorante odore di petrolio.

De Scalzi però metteva le mani avanti come a dire “ cari lucani, io vi porto il foglio  verde solo se siete d’accordo.”

Insomma il lupo che chiede la pelle all’agnello.

Stessa domanda pongo a voi, amici, fratelli italiani, amici e fratelli del mondo intero.

Quanto costa realmente un punto di Pil in più?

Riflettiamoci.

Milioni di cittadini italiani hanno deciso, attraverso un vero plebiscito, di provare a investire in qualcosa che con il pil c’entra e non c’entra.

Anche se il Movimento 5 Stelle attraverso la realizzazione del Reddito di Cittadinanza ha inteso tutelare tutti coloro che sono senza reddito, o senza lavoro, perché possano, in modo dignitoso, compiere un percorso assistito dallo Stato per trovarlo un lavoro, possibilmente il lavoro che meglio esprime le inclinazioni e le professionalità individuali.

Da una parte abbiamo una politica che ci ha condotto si qui, che a quanto pare considera l’essere umano come un numero funzionale al Pil.

Che investe negli OGM,che sottoscrive accordi internazionali, come il TTIP, che annullano le eccellenze e le qualità dei singoli territori;

una politica che pretende di continuare ad investire nel petrolio infischiandosene delle conseguenze immediate e future.

L’aumento dei tumori nella percentuale del 300% in Val d’Agri come lo considerano?Un effetto collaterale del “dio” Pil?

Una Politica che favorisce l’Immigrazione clandestina attraverso modalità che ricordano le esportazioni degli schiavi al tempo della schiavitu’, giustificandola con la necessità di garantire manodopera in settori in cui gli italiani non gradiscono essere impiegati; che permetterebbe di alimentare le casse  dell’INPS degli italiani. Dal momento che potrebbe condurre nel bel paese le più svariate malattie  sceglie di vaccinare su larga scala la popolazione italiana, senza prevedere, come nel caso del petrolio, quali saranno gli effetti sulla salute nel breve e nel lungo periodo.

La politica che giustifica, sostiene e magari ripropone il sistema manageriale “acculturato” capace ad esempio di distruggere la banca più antica del Mondo, il Monte dei Paschi di Siena, o, dulcis in fundo, che  sacrifica i correntisti di una banca come avvenuto per la Banca Etruria.Effetto collaterale del “dio” Pil anche questo?

Dall’altra parte ci sono le persone comuni, la gente, i cittadini che tirano la carretta e che per troppo tempo, pagandone sempre un caro prezzo, non solo economico, ma anche in termini di qualità della vita e a volte di dignità, hanno portato sul loro groppone il carrozzone di chi oggi grida al lupo dinnanzi al “dio” Pil che si ribella al cambiamento.

E allora, è arrivato il momento di scegliere da che parte stare!

Il cambiamento ha un prezzo,

ma se sappiamo, e scegliamo, dove andare, i benefici arriveranno e tutti ci guadagneremo ne sono sicura.

Non molliamo proprio ora!

Continuiamo a crederci e a lottare, perché in ballo c’è il destino nostro, dei nostri figli e dell’umanità intera.

Continue Reading

A proposito dell’emendamento sulla Scuola. Buongiorno Luigi Di Maio, buongiorno a tutti.

La buona volontà e l’impegno nel voler migliorare le cose sono sempre apprezzabili.

E va riconosciuto che da un intervento di questo tipo potrebbero esserci , a prima vista,benefici su più fronti.

Tuttavia mi chiedo, chiedo a te Luigi e a tutti noi sognatori di un mondo migliore:si tratta davvero di benefici sostanziali?

Benefici che portano davvero valore aggiunto a chi è coinvolto?

Probabilmente gli adulti potrebbero avere dei vantaggi immediati,ma ci siamo chiesti cosa serve davvero ai bambini? E cosa serve ai bambini di questa fascia d’età,che fino alle elementari, ma in larga parte anche alle fino alle medie, hanno necessità di calibrare le loro energie, alternando un tempo, adeguato alle loro forze fisiologiche, da dedicare allo studio, con un tempo da dedicare al riposo, allo svago, ad una sana e soddisfacente attività fisica, al tempo libero, al tempo da condividere con la famiglia!?

Ho conosciuto Luigi Gallo in occasione degli “stati generali della scuola” a Massa un paio di anni fa.

Eravamo seduti allo stesso tavolo di lavoro, con noi c’erano, oltre a mia figlia Diletta di sei anni che prendeva appunti a modo suo,insegnanti, operatori scolastici e genitori tipo me che hanno operato delle scelte autonome di grande responsabilità come prendere parte ad un’associazione avente ad oggetto una libera scuola Waldorf che fonda il proprio insegnamento sulla pedagogia di Rudolf Steiner, a Colle Val d’Elsa;

in quell’occasione, seduta a quel tavolo di lavoro, ho portato la mia esperienza condividendo alcune delle principali finalità della pedagogia Steineriana che riporto anche qui brevemente:

  • “Favorire la crescita sana e armoniosa di ogni bambino”;

  • “Sostenere la realizzazione delle potenzialità e la valorizzazione dei talenti di ogni bambino;

  • “ Sviluppare amore e interesse per il mondo.Imparare ad imparare dalla vita” L’insegnante è il mediatore tra l’interesse del bambino per il mondo e la sua interpretazione di esso.

  • Accompagnare lo sviluppo di individualità autonome e libere da condizionamenti che sappiano mettere a disposizione i propri talenti al servizio della società”

  • “Ricercare il risveglio verso il mondo e i compiti che questo richiede”

Ho apprezzato ad un certo punto dell’esperienza parlamentare di Luigi Gallo di vedere da parte sua un qualche impegno nel coinvolgere , ai fini conoscitivi, varie figure portatrici di un sapere pedagogico più attento ai bisogni profondi dell’essere umano, con l’intento di costruire una proposta di istruzione pubblica che mirasse ad offrire ai nostri figli di più di quanto l’attuale offre.

L’intervento normativo di cui ci porti a conoscenza, caro Luigi Di Maio, dal mio punto di vista pensa, certamente in buona fede, più ai grandi che ai piccoli, quei piccoli che domani saranno grandi.

Io dico, pensiamo prima a loro e salveremo il mondo.

Ho voluto dirti questo, perché al Movimento 5 Stelle ci tengo, perché amo i nostri figli che “so’ piezze e core” e ho a cuore il loro futuro e il futuro del nostro mondo.

Un abbraccio affettuoso.

Ad maiora semper!

Maria

Continue Reading

Povertà.Italia primo Paese in Europa per cittadini in stato di deprivazione.

  1. Povertà.”Italia primo Paese europeo per numero di cittadini in condizione di deprivazione.Sono 10,5 milioni”.Così titolava un annetto fa Il Fatto Quotidiano.

È cambiato qualcosa rispetto ad allora?

Sarà il caso di cominciare a spiegarla questa manovra!!??A tutto spiano,in Italia e all’estero?

Ma non deve spiegarla solo Luigi Di Maio.Ogni cittadino che abbia a cuore la democrazia e la libertà in Italia e nel mondo bisogna che ne promuova la bontà e i vantaggi,se ci crede.

Abbiamo marciato piu’ di una volta per sostenere l’ingresso del Reddito di Cittadinanza,del Reddito di dignità,nel nostro Paese,a favore di  tutti quegli italiani che vivono al di sotto della soglia di povertà.

Si tratta di una misura che favorisce in modo costruttivo l’ingresso nel mondo del lavoro,in quel mondo del lavoro che in parte dobbiamo ancora inventare,se si considera quanto siano diventate obsolete molte attività lavorative manuali a vantaggio della produzione mediante la robotica.

E a tutti coloro che non hanno più per questi motivi un’occupazione o che la perderanno che cosa gli diciamo?”Arrangiatevi!!!..Crepate pure!??”

No signori in una società civile e umana questo non può accadere.Questo non deve accadere!!

NOI ABBIAMO UN SOGNO!!

Traghettarci verso il futuro non lasciando nessuno indietro!

Oh..altrimenti c’è sempre come alternativa,Renzi,Boschi,Berlusconi,Lorenzin..!???

Il potere mondialista ha sferrato il suo attacco violento per distruggere il cambiamento.

“Alle armi”guerrieri!!!Uniti più che mai!!!

ps.Caso Lucano.

A chi favorisce l’immigrazione clandestina con matrimoni combinati e commette illeciti nell’affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti,fatemi capire,gli va detto bravo?

Oppure se ha violato gravemente la legge  merita di andare in galera?

E dai..!??

Poi ognuno si  crea i propri eroi,ma non venite a raccontarmi che dobbiamo dare il beneplacito anche a questo!?

Io non ci sto!

Mi dispiace.

Continue Reading

Facciamo parlare i fatti!Dimmi cosa proponi,cosa fai,e ti dirò da che parte stai.

  1. Al netto di qualche caduta di stile,al netto di qualche inciampo e premesso che tutto è perfettibile e migliorabile,poi parlano sempre i fatti.

Da una parte riportiamo alla luce e alle nostre menti alcune perle che i Governi precedenti all’attuale ci hanno regalato.

Queste,ad esempio:

-Legge Fornero: “Più’ licenziamenti,più precari”.Lavori finché la vita alberga in te!

-Bail in:ossia,salvataggio delle banche che hanno compiuto misfatti a danno dei correntisti.

-Banca Etruria:”vecchietti ingannati dalla propria banca di fiducia vengono poi apostrofati come avidi speculatori”,e chi se ne frega,peggio per voi!

-Air Force Renzi:mentre gli anziani stentano a sopravvivere con 400 euro di pensione,rinunciando spesso a mangiare decentemente,a curarsi e/o a riscaldarsi,Renzi “si compra un bell’aereo fiammante che costa 200.000 al contribuente”.

-Tagli alla Sanità!!!

-Sanzioni alla Russia:”L’Europa ordina..”E l’Italia ante Governo giallo-verde obbedisce!”Non importa se centinaia di aziende andranno per aria,non importa se migliaia di persone perderanno il lavoro”

-Esproprio della casa con 7 rate insolute.Disastro evitato grazie alle opposizioni.

-Decreto Lorenzin sui vaccini.Programma di iper vaccinazione a tappeto (prima 12 poi dieci vaccini) per la fascia di età 0/16 anni senza giustificazioni o motivazioni evidenti,con la previsione di sanzioni pesantissime a carico delle famiglie disobbedienti,il divieto di accesso all’istruzione pubblica,multe enormi a carico dei dissenzienti e minaccia di sospensione della potestà genitoriale.

-“Patto di Stabilità” e “Pareggio di Bilancio”.Un vero e proprio cappio al collo di Stati e Comuni che impedisce  investimenti e sviluppo.

-E tanto altro ancora..

Dall’altra parte c’è il GOVERNO del CAMBIAMENTO che in pochissimi mesi porta a casa:

Il DECRETO EMERGENZE:

Che contiene norme speciali per la ricostruzione di ISCHIA,colpita dal terremoto;CASSA INTEGRAZIONE per i dipendenti delle aziende che chiudono o vanno all’estero;UN’UNICA AGENZIA PER IL MONITORAGGIO DELLE INFRASTRUTTURE.Sensori su ponti e infrastrutture;SUPER COMMISSARIO per la ricostruzione del Ponte;ESCLUSIONE DI AUTOSTRADE DALLA RICOSTRUZIONE DEL PONTE;AIUTI ALLE IMPRESE COLPITE DAL CROLLO DEL PONTE.

E LA MANOVRA DEL POPOLO!

Finalmente lo Stato mette AL PRIMO POSTO i CITTADINI 

Che ne dite,facciamo parlare i fatti?

Direi proprio di sì!

Continue Reading